Marie-Antoinette ha davvero detto “Fatti mangiare la torta”

Marie-Antoinette

“Let them eat eat cake” è la citazione più famosa attribuita a Marie Antonietta, la regina di Francia durante la Rivoluzione Francese. Secondo la leggenda, fu la risposta della regina quando gli venne detto che i suoi affamati soggetti contadini non avevano pane. Poiché la torta è più costosa del pane, l’aneddoto è stato citato come esempio della dimenticanza di Maria Antonietta per le condizioni e le vite quotidiane della gente comune. Ma ha mai pronunciato davvero quelle parole? Probabilmente no.

Per prima cosa, l’originale frase francese che Maria Antonietta avrebbe detto “Qu’ils mangent de la brioche”, non si traduce esattamente come “Lasciali mangiare una torta”. Si traduce come, beh, “Lasciali mangiare brioche. “Naturalmente, poiché la brioche è un pane ricco fatto con uova e burro, quasi lussuoso come la torta, non cambia davvero il punto della storia. Ma la regina non si sarebbe riferita al tipo di dessert che spesso gli inglesi pensano.

Più importante, però, non c’è assolutamente alcuna prova storica che Maria Antonietta abbia mai detto “Qu’ils mangent de la brioche” o qualcosa del genere. Da dove proviene la citazione e in che modo è stata associata a Maria Antonietta?

Come accade, gli studiosi di folklore hanno trovato racconti simili in altre parti del mondo, anche se i dettagli differiscono da una versione all’altra. In una storia raccolta nella Germania del XVI secolo, ad esempio, una nobildonna si chiede perché i poveri affamati non mangiano semplicemente Krosem (un pane dolce). In sostanza, storie di governanti o aristocratici ignari dei loro privilegi sono leggende popolari e diffuse.

Il primo a mettere in stampa la frase specifica “Qu’ils mangent de la brioche” potrebbe essere stato il filosofo francese Jean-Jacques Rousseau. Nel libro VI delle Confessioni di Rousseau (scritto nel 1767), riferisce una versione della storia, attribuendo la citazione a “una grande principessa”. Sebbene Marie-Antoinette fosse una principessa all’epoca, era ancora una bambina, quindi è improbabile che fosse la principessa che Rousseau aveva in mente.

 

 

 

Marie-Antoinette

Dal momento che gli scritti di Rousseau hanno ispirato i rivoluzionari, a volte si è supposto di aver raccolto questa citazione, falsamente accreditata a Marie-Antoinette e diffusa come propaganda, come un modo per suscitare l’opposizione alla monarchia. Tuttavia, i ricercatori contemporanei sono scettici su tali affermazioni, non avendo trovato alcuna prova della citazione su giornali, opuscoli e altri materiali pubblicati dai rivoluzionari.

Sorprendentemente, la prima fonte conosciuta che collegava la citazione alla regina fu pubblicata più di 50 anni dopo la rivoluzione francese. In un numero del 1843 della rivista Les Guêpes, lo scrittore francese Jean-Baptiste Alphonse Karr riferì di aver trovato la citazione in un “libro del 1760”, che disse provava che la voce su Maria Antonietta era falsa. Pettegolezzo? Come tanti di noi, probabilmente stava solo ripetendo qualcosa che aveva sentito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *